Chi è Marco

  • Marco Lo Russo aka Rouge nasce a Latina il 27 aprile 1977.

    Fisarmonicista, compositore, arrangiatore, produttore, musicologo, direttore d’orchestra e docente presso diversi Conservatori Statali italiani di fisarmonica, tecniche di scrittura e arrangiamento, informatica musicale, teoria ritmica e percezione musicale.

    Definito dalla critica e da innumerevoli artisti di fama mondiale artista rappresentativo dagli orientamenti più avanzati e aggiornati della cultura musicale del nostro tempo, è annoverato nell’Annuario del Cinema Italiano  per i suoi lavori compositivi per la televisione (RAI, RTI, SKY), il teatro, solisti e per la sua intensa attività concertistica.

    Illustri apprezzamenti da parte di Ennio Morricone, Leo Brouwer, Nicola Piovani, Piera Degli Esposti, Giorgio Albertazzi, Pupi Avati e molti altri, lo identificano quale eccellenza italiana di fama internazionale. È estremamente eclettico, amante delle sonorità mediteranee e contemporanee con interessi musicali che spaziano dal repertorio classico sino al tango argentino passando per contaminazioni jazzistiche ed elettroniche.

    Calca palcoscenici e trasmissioni televisive internazionali in numerosissime occasioni esibendosi anche in presenza di Papa Benedetto XVI e Papa Francesco in mondovisione.

    Marco Lo Russo al pianoforteMarco Lo Russo manifesta la passione per l’arte sin da giovanissimo, a undici anni inizia lo studio della fisarmonica e del pianoforte.

    Nel 1996 inizia la frequenza del Conservatorio di Musica G. Rossini di Pesaro e dell’Università degli studi di Bologna intraprendendo un’intenso percorso di studi accademici.

    Nel 1997, parallelamente agli studi, inizia l’attività professionistica con tour internazionali (festival di Johnny Lombardi per CHIN INTERNATIONAL RADIO TV a Toronto e in altre città Canadesi nella provincia dell’Ontario) e collaborazioni nel jazz e nella musica pop italiana come con Daniele Silvestri e i Têtes de Bois per l’edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo del 1999.

    Nel 1998 studia tecnica e teoria d’improvvisazione jazz presso la Scuola jazz di Cesena con Stefano Nanni.

    Nel 1999 partecipa ai corsi internazionali di perfezionamento Città di Stresa sulla “letteratura da tasto e sulla letteratura fisarmonicistica contemporanea” con Sergio Scappini, Giovanna Franzoni ed Emanuele Spantaconi e ai corsi internazionali in direzione d’orchestra al Teatro Sferisterio di Macerata con Maria Filippo Caramazza.

    Nel 2001 si diploma in fisarmonica al Conservatorio di Musica G. Rossini di Pesaro e frequenta il tirocinio biennale in fisarmonica con Sergio Scappini.

    Nel 2001 e 2002 partecipa ai seminari internazionali d’improvvisazione jazz del campus Arceviajazz in provincia di Ancona.

    Tra il 2002 e il 2004 frequenta il corso di pianoforte jazz e musiche improvvisate con Paolo Birro, Tommaso Lama, Paolo Ghetti e Stefano Zenni al Conservatorio di Musica G. B. Martini di Bologna.

    Nel 2004 consegue la laurea quadriennale in Lettere e Filosofia presso l’Università degli studi di Bologna, corso di laurea DAMS Musica, con una tesi in Storia della musica moderna e contemporanea: “La Fisarmonica strumento del Novecento”.

    Nel 2006 si diploma in strumentazione per banda al Conservatorio di Musica G. B. Martini di Bologna con Roger Mazzoncini, dove studia anche composizione con Gian Paolo Luppi e Adriano Guarnieri.

    Tra il 2009 e il 2011 frequenta i corsi di perfezionamento in composizione di Alessandro Solbiati sulle “tecniche compositive mediante logiche formalizzate” al Campus internazionale di Musica Contemporanea di Sermoneta e frequenta il corso in direzione d’orchestra al Conservatorio di Musica S. Cecilia di Roma con Francesco Vizioli.

    Nel 2009 si certifica come Apple Certified Pro, Logic presso l’AATC LogicPro.it con Alessandro Magri.

    Nel 2010 si diploma in composizione (corso decennale) al Conservatorio S. Cecilia di Roma con il massimo dei voti con Francesco Carotenuto.  

    Marco Lo Russo, oltre a numerosissime collaborazioni con artisti di fama internazionale, ha collaborato per diversi anni con Nicola Piovani (Premio Oscar per la colonna sonora del film La Vita è Bella di Roberto Benigni).

    Marco Lo Russo considerato per sensibilità, capacità, talento e personalità un artista outsider vanta innumerevoli performance in teatri e contesti prestigiosissimi  fino a rivestire il ruolo di fisarmonicista solista in scena al Teatro dell’Opera di Roma (Marie Galante del 2007) per allestimenti teatrali e operistici. Sempre come solista, special guest, in formazioni cameristiche e come compositore/arrangiatore, nelle trasmissioni televisive Palcoscenico su RAI 2, Italia Rai con Gigliola Cinquetti  su RAI International, Stella con Maurizio Costanzo su Sky, 42.12 Mediterraneo d’Europa su TV2000 (oltre 200 puntate in due stagioni televisive, eseguendo composizioni originali e trascrizioni classiche), La Bibbia giorno e notte su RAI EDU/RAI 1, in mondo visione, Al Centro della Vita su RAI 1 in occasione del XXV Congresso eucaristico nazionale alla presenza di Papa Benedetto XVI, A Sua Immagine su RAI 1, in mondo visione in occasione dell’ostensione della Sacra Sindone dal Duomo di Torino, Nel Cuore dei giorni su TV2000 come ospite in diretta durante il rientro in Italia dal Brasile di Papa Francesco in occasione della Giornata mondiale della gioventù 2013 (GMG 2013) oltre che su innumerevoli network nazionali e internazionali nel corso delle sue tournee: Radio InBlu, RAI International, Radio  Rai e Radio Vaticana, solo per citarne alcune.

    Marco Lo Russo è stato direttore artistico musicale per programmi realizzati da RAI Storia/RAI International in mondovisione come I Promessi Sposi d’Italia, oltre che in festival e rassegne culturali nazionali e internazionali. Si è esibito come esecutore, compositore/arrangiatore per festival, rassegne, jazz club internazionali, stagioni concertistiche, teatrali, di danza, musica classica, contemporanea e jazz in Italia e all’estero (America LatinaEuropa, Canada, America Latina, USA). Per Leo Brouwer, ha rielaborato, trascritto ed eseguito per fisarmonica sola, in prima mondiale assoluta i suoi lavori compositivi nel corso del IV Festival Internazionale di musica da Camera a La Havana (Cuba) nel 2012.

    Marco Lo Russo ha diretto in diverse occasioni orchestre ed ensemble da camera tra cui l’Orchestra Filarmonica di Parma.

    Marco Lo Russo ha composto e arrangiato musiche per solisti, cantanti, spettacoli teatrali, live video performance, programmi televisivi, cortometraggi e fiction.

    Le sue composizioni, incisioni e pubblicazioni sono edite e pubblicate da Animando, Barvin, ConcertOne, Dimi, DNA, GB Music, Flipper Music, Heristal Poliedizioni, Intersuoni, Itacalibrei, Magnetic Records, Molto Recordings, Nelson Records, Nuova Peker, Polskie Nagrania, RAI Trade, Rhino, RTI Mediaset, Scogliera, Select, Smoothnotes, Universal Music, Universo, Velut LunaX- Energy e Warner Chappell Music.

    Nel corso della sua carriera, Marco Lo Russo, ha ricevuto diversi riconoscimenti e premi internazionali per la sua attività artistica e diverse menzioni d’onore per le sue esecuzioni.

    Marco Lo Russo suona strumenti Armando Bugari di Castelfidardo, Ancona.

    Scarica la Biografia in formato pdf CV breve ed esteso

  • 2013 Premio Nino Cepollaro per le sue straordinarie doti artistiche, capacità e creatività nel portare il nome della città di Latina nel mondo.

    2012 Premio Speciale Cultura Albatros per l’attività artistica in ambito internazionale.

    2011 Premio Immagine Latina per l’attività artistica in ambito internazionale.

    2011 Nomination Orpheus Award per aver realizzato una tra le migliori produzione discografiche italiane di World music per il CD Dances from the world.

    2010 Nomination Orpheus Award per aver realizzato una tra le migliori produzione discografiche italiane di World music per il CD World music.

    2009 Nomination Orpheus Award per aver realizzato una tra le migliori produzione discografiche italiane di fisarmonica Jazz per il CDMediterranean accordion live.

    2009 Premio Opera IMAIE per lo spettacolo Luci e volti dal faro.

    2007 Premio SONORA per aver realizzato uno dei migliori concerti-spettacolo sulle colonne sonore del cinema italiano.

    2005 Premio ETI (Ente Teatrale Italiano) per la commedia musicale Concha Bonita con la regia di Alfredo Arias e la musica di Nicola Piovani.

    2004 Menzione d’onore al TIM (Trofeo Internazionale di Musica) a Parigi per le sue esecuzioni musicali.

    2002Premio Walter Chiari per la sua attività artistica.

    2001 Menzione d’onore, al concorso Migliori diplomati d’Italia di Castrocaro Terme (FC) per le sue esecuzioni musicali.

    1997 Premio Federico II di Svevia per il successo ottenuto nella tournée solistica canadese.

    1988 – 2002 vincitore di numerosi concorsi musicali nazionali ed internazionali.

    Maco e Leo. Ph by Memi Marzano_edited

    Marco and Leo. Ph. by Memi Marzano

  • Marco Lo Russo ha pubblicato diverse partiture per diversi organici strumentali: dal solista all’orchestra. In questa sezione trovate alcune pubblicazioni in distribuzione internazionale.

    Ankara (2007)
    info: interprete solista, voce e djembè
    genere: musica contemporanea
    durata: 4 minuti circa
    editore: Animando, Sondrio

    Marco Lo Russo on Rouge Sound Studio, Sermoneta, Italy, ph. by Mimmo Paparo

    Marco Lo Russo on Rouge Sound Studio, Sermoneta, Italy, ph by Mimmo Paparo

  • Marco Lo Russo

    Marco Lo Russo photo by GG BianchiniClasse 1977, tra i musicisti italiani della nuova generazione, Marco Lo Russo aka Rouge è fisarmonicista, compositore, arrangiatore, produttore, musicologo, direttore d’orchestra e docente di conservatorio. Si distingue, a detta di artisti come Ennio Morricone, Leo Brouwer, Nicola Piovani, Piera Degli Esposti, Giorgio Albertazzi, Pupi Avati e critici di fama internazionale, quale artista rappresentativo della cultura musicale del nostro tempo.

    Annoverato nell’Annuario Italiano del Cinema per i suoi lavori compositivi per solisti, teatro, cinema e televisione, oltre che per la sua intensa attività concertistica internazionale, per esperienza professionale, sensibilità, talento e creatività è considerato artista outsider.

    Marco Lo Russo è un artista estremamente eclettico, ama sonorità mediterranee e contemporanee, con interessi musicali che spaziano dal repertorio classico sino al tango argentino passando per contaminazioni jazzistiche ed elettroniche.  Oltre ai diplomi musicali in fisarmonica, strumentazione per banda, composizione, corsi in direzione d’orchestra, master di perfezionamento e diverse certificazioni nell’ambito dell’informatica e della produzione musicale, è laureato in Lettere e Filosofia presso l’Università degli studi di Bologna, corso di laurea DAMS Musica.

    Docente presso il Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani, tiene, anche seminari, conferenze e corsi di alto perfezionamento come docente in fisarmonica, tecniche di composizione e arrangiamento, informatica musicale, teoria, ritmica, percezione musicale e lettura cantata, presso diverse istituzioni, fondazioni, atenei universitari italiani ed esteri.

    È presidente dell’Associazione culturale musicale Marco Lo Russo Music Center in Sermoneta (Latina) oltre che direttore artistico e produttore esecutivo della Rouge Sound Production.

    Marco Lo Russo ha calcato palcoscenici internazionali come solista (dal Teatro dell’Opera di Roma alla Jazz Foundation Americana di New York City negli USA ed è considerato ambasciatore della cultura italiana all’estero) e ha collaborato con innumerevoli artisti di fama internazionale, tra cui il Premio Oscar italiano Nicola Piovani, autore della colonna sonora del film La Vita è Bella diretto e interpretato da Roberto Benigni.

    Come interprete solista ha inciso in diverse colonne sonore. Ha scritto e curato le colonne sonore dei film Cityzen di Ruggero Gabbai (2014) e di Il popolo di re Heruka (2015) di Rodolfo Martinelli Carresi con Isabel Russinova e lo stesso Lo Russo. Inoltre ha inciso per diverse altre colonne sonore in qualità d’interprete solista.

    Si è esibito alla presenza di Papa Benedetto XVI, Papa Francesco, per l’ostensione della Sacra Sindone dal Duomo di Torino e in diverse altre occasioni in trasmissioni televisive in mondovisione per RAI, RAI Vaticano, TV2000 e altre emittenti radiofoniche e televisive internazionali. Oltre ad aver curato la direzione artistico musicale per programmi televisivi in mondovisione (I Promessi Sposi d’Italia per Rai Storia e Rai International), ha tenuto la rubrica musicale, esibendosi per oltre 200 puntate, del programma 42.12 Mediterraneo d’Europa in onda su TV2000. Ha diretto artisticamente diverse rassegne culturali-musicali e si è esibito in stagioni concertistiche, teatrali, di danza, di musica classica, contemporanea, jazz, festival cinematografici e di arti visive, in Italia e all’estero (Europa, Sud America, Canada, Messico e Stati Uniti).

    Marco Lo Russo ha avuto l’onore di rielaborare, trascrivere ed eseguire per fisarmonica sola, in prima mondiale assoluta, i lavori compositivi per chitarra di Leo Brouwer, nel corso del IV° e VI° Festival Internazionale di musica da Camera La Havana, Cuba (2012 e 2014).

    Marco Lo Russo ha inciso, collaborato, pubblicato, prodotto e/o coprodotto per Animando, DNA, Flipper, Itacalibrei, Molto Recordings, Nelson Records, Polskie Nagrania, Rai Trade, Rhino, RTI, Smoothnotes, Universal Music, Universo, Velut Luna, X Energy, Warner Chappell Music e molti altri. Ha ricevuto innumerevoli premi e riconoscimenti alla sua carriera tra cui: Premio Federico II di Svevia 1997, Migliori diplomati anno 2001, Menzione d’onore al TIM 2004 a Parigi, Premio ETI 2005, Premio SONORA 2007, Premio OPERA IMAIE 2009, Orpheus Award 2009, 2010, 2011, Premio Immagine Latina 2011, Premio speciale cultura Albatros 2012.

    Marco Lo Russo suona strumenti Armando Bugari, Castelfidardo, (AN).

  • Marco Lo Russo

    Fisarmonicista, compositore, arrangiatore, produttore (Rouge Sound Production), musicologo, direttore d’orchestra e docente di conservatorio.
    Marco Lo Russo calca sin da giovane palcoscenici internazionali esibendosi alla presenza di Papa Benedetto XVI, Papa Francesco in mondovisione su RAI, TV2000 e in diverse altre occasioni su media televisivi internazionali come solista e/o special guest.
    Definito “artista rappresentativo dagli orientamenti più avanzati e aggiornati della cultura musicale del nostro tempo”, è annoverato nell’Annuario Italiano del Cinema sia per la prestigiosissima attività concertistica internazionale sia per i suoi lavori compositivi per solisti di musica classica e contemporanea, cantanti, cinema, teatro e TV (RAI, RTI e SKY).
    Illustri apprezzamenti da parte di Ennio Morricone, Leo Brouwer, Nicola Piovani, Piera Degli Esposti, Giorgio Albertazzi, Pupi Avati e molti altri, lo definiscono eccellenza italiana di fama internazionale. Marco Lo Russo ha l’onore di rielaborare, trascrivere ed eseguire per fisarmonica sola, in prima mondiale assoluta i lavori compositivi, su commissione di Leo Brouwer, nel corso del IV e VI Festival Internazionale di musica da Camera Leo Brouwer in l’Avana, Cuba (Ottobre 2012 e Ottobre 2014). Marco Lo Russo è un musicista estremamente eclettico, amante delle sonorità mediterranee e contemporanee con interessi musicali che spaziano dal repertorio classico sino al tango argentino passando per contaminazioni jazzistiche ed elettroniche.

    FORMAZIONE.
    Classe 1977, diploma in fisarmonica al G. Rossini di Pesaro (2001), in strumentazione per banda al G. B. Martini di Bologna (2006), dove studia composizione con Adriano Guarnieri, jazz e musiche improvvisate a indirizzo pianistico jazz con Paolo Birro, Tommaso Lama, Paolo Ghetti e Stefano Zenni. Si diploma in composizione (corso decennale) al conservatorio S. Cecilia di Roma con il massimo dei voti (2010). Studia tecnica e teoria d’improvvisazione jazz presso la Scuola jazz di Cesena (Fc) e frequenta i seminari di Arceviajazz (An). Oltre al tirocinio in fisarmonica presso il G. Rossini di Pesaro, partecipa ai corsi internazionali di perfezionamento Città di Stresa sulla “letteratura da tasto e letteratura fisarmonicistica contemporanea” e ai corsi di composizione tenuti Alessandro Solbiati sulle “tecniche compositive mediante logiche formalizzate” al Campus internazionale di Musica Contemporanea di Sermoneta (LT). Frequenta il corso in direzione d’orchestra al conservatorio S. Cecilia di Roma con Francesco Vizioli e i seminari internazionali in direzione d’orchestra a Macerata con Maria Filippo Caramazza. Consegue la laurea quadriennale in Lettere e Filosofia (2004) presso l’Università degli studi di Bologna, corso di laurea DAMS Musica, con una tesi in Storia della musica moderna e contemporanea: “La Fisarmonica strumento del Novecento”. È certificato come Apple Certified Pro, Logic (2009) presso l’AATC LogicPro.it con Alessandro Magri.

    ATTIVITA’.
    Si è esibito in alcuni dei più prestigiosi teatri al mondo come solista, solista con orchestra e in formazioni cameristiche, fino a rivestire il ruolo di fisarmonicista solista al Teatro dell’Opera di Roma (2007), sempre come solista, in formazioni cameristiche e come compositore/arrangiatore si è esibito nelle trasmissioni televisive Palcoscenico – RAI 2, Italia RAI – RAI International, Stella – Sky, 42.12 Mediterraneo d’Europa – TV2000 (200 puntate), La Bibbia giorno e notte – RAI EDU/RAI 1, Al Centro della Vita – RAI1 in occasione del XXV congresso eucaristico nazionale alla presenza di Papa Benedetto XVI, A Sua Immagine – RAI1 in mondo visione, per l’ostensione della Sacra Sindone dal Duomo di Torino, oltre che su Radio InBlu, Radio in Blu, Radio RAI e Radio Vaticana solo per citarne alcune.
    Già direttore artistico musicale per programmi televisivi in diretta mondovisione come I Promessi Sposi d’Italia… (2010) per RAI Storia/RAI International e per produzioni musicali discografiche ha curato festival e rassegne culturali nazionali e internazionali.
    Ha collaborato e si è esibito con: Banda dell’Arma dei Carabinieri, Orchestra e Coro del Conservatorio S. Cecilia di Roma, Orchestra filarmonica di Roma, Orchestra filarmonica marchigiana, Orchestra di fiati del Conservatorio G. Nicolini di Piacenza, Kuasar Kuartet, Ichnos quartet, Orchestra Praeludium Ensemble, Rome International Choir, Coro Filarmonico Città di Pesaro, Coro Città di Tolentino e ha diretto l’Orchestra Filarmonica di Parma (2007).

    Ha effettuato performance e concerti per festival, rassegne, stagioni concertistiche, teatrali, di danza, musica classica, contemporanea e jazz in Italia e all’estero: Jazz Foundation of America a NYC, (USA) diversi jazz club internazionali come il Blunote, Something, Festival Internazionale della fisarmonica Città di Castelfidardo (come artista e membro di giuria internazionale), Festival Internazionale Leo Brouwer a Cuba, Premio Apulia, Premio Walter Chiari, Premio Troisi, Festival delle Arti, V Festival internazionale del cinema di Roma, Festival senza frontiere, Festival del mare, Festival di Ottoni G. Corsini, Festival di Tremosine, Archipel musique et cinema a Parigi, Balkan 2000, Clusone Jazz, Campus internazionale di musica – Festival Pontino, Clusone Jazz, European youth school, Fête de la Francophonie, Fuga dalla danza, GAD, Giffoni Festival, Generazione X – parco della musica di Roma, Iberica Contemporanea (Messico), I cortili d’estate, Il grande cinema a Ferrara, Il cinema ritrovato, International Festival V-Accordion Roland, Oltre il contemporaneo, Peastum Festival, Post Scripta (Università di Bologna), Rassegna polifonica internazionale, Settimana interculturale di Sperlonga, Viva Bologna, XXV Congresso eucaristico nazionale, ENEL contemporanea e moltissimi altri.

    Compone le colonne sonore dei docu-film Cityzen (2014) di Ruggero Gabbai e e di Il popolo di re Heruka (2015) di Rodolfo Martinelli Carresi con Isabel Russinova presentato al RIFF (Rome Indipendent Film Festival). Ha inoltre arrangiato e composto musiche per solisti, cantanti, spettacoli teatrali, live video performance, programmi televisivi, cortometraggi e fiction. Le sue composizioni, pubblicazioni e incisioni sono edite e pubblicate da: Animando, Barvin, ConcertOne, DNA, X-Energy, Itacalibrei, Magnetic Records, Molto Records, Nuova Peker, Polskie Nagrania, RAI Trade, Rhino, RTI, Smoothnotes, Universal, Universo, Velut Luna e Warner Chappell Music e ha fondato la Rouge Sound Production produzione artistico discografica con studio di registrazione situato in Sermoneta, Latina.
    Solista per il Premio Oscar, per la colonna sonora del film di Roberto Benigni “La Vita è Bella”, Nicola Piovani, vanta numerosissime collaborazioni tra cui: Joseph Alessi, Agnieszka Chrzanowska, Luciano Ciccaglioni, Luca Colombo, Marco Dal Pane, Adriano Guarnieri, Andrea Giuffredi, In-Grid, Lilli Greco, Iskra Menarini, Fausto Mesolella degli Avion Travel, Annamaria Morini, Richy Pellegrino, Daniele Silvestri, Katia Ricciarelli, Giorgio Rosciglione, Lele Veronesi, e Luca Vignali.
    Inoltre ha collaborato con: La Banda Osiris, Fabrizio Bucci, Vincenzo Cerami, Michela Cescon, Palmiro Cevoli, Cosimo Cinieri, Giorgio Comaschi, Franz Coriasco, Lucianna De Falco, Ida Di Benedetto, Francesco Gazzè, Clive Griffths, Sabrina Ferilli, Enrico Lo Verso, Milo Manara, Mita Medici, Chiara Muti, Giorgio Panariello, Antonio Pappalardo, Mariano Rigillo, Davide Riondino, Isabel Russinova, Rosaspina un teatro per ERT, Lina Sastri, Luca Sguanci, Franco Simone, Nando Variale, Tosca, Pamela Villoresi, Luca Ward e molti altri; con i registi: Alfredo Arias, Ezio Alovisi, Gabriele Cazzola, Michele Ferrari, Manuel Giliberti, Roberta Lena, Luca Manfredi, Rodolfo Martelli, Mario Moretti, e Joseph Rochlitz e con i direttori d’orchestra: Leo Brouwer, Ernesto Gordini, Sandro Gorli, Massimo Martinelli, Vittorio Parisi e molti altri.

    DISCOGRAFIA.
    Come esecutore, compositore, arrangiatore e produttore ha pubblicato: Cinematic Piano Accordion (GBMusic 2015), EP J’Adore, ROUGE (Marco Lo Russo Production) feat. In-Grid (X Energy –Futureplay 2014), J’abite une frontière (Autoproduzione, Roma 2014), Agnieszka Charzanowska, Nostalgia i ty (Polskie Nagrania, Magnetic record 2013), Modern Accordion (Flipper, 2011), Accordeon and Violin dances from the world (Smoothnotes, 2010), Accordeon tour (Smoothnotes, 2010), World music (Nelson Records 2009, Rai Trade – Scogliera), Rarotango, Vuelta (Nuova Peker, Molto records 2009), Ichnos (Heristal Poliedizioni 2008), in cofanetto CD/DVD Mediterranean Accordion… Live (Omnibus eventi 2008, Rai Trade), in CD Mediterranean Accordion…live (Nelson Records 2008, Rai Trade), Mediterranean Accordion (library per Rai Trade 2006), Tarabuk (Velut Luna 2005) e Marco and Friends (Autoproduzione, Latina 1998).
    Come fisarmonicista e/o arrangiatore e/o produttore ha collaborato a numerose incisioni internazionali tra cui possiamo citare: Artur Gotz, Mężczyzna prawie idealny (2015), Agnieszka Charzanowska, Piosenki Do Mezczyzny (Polskie Nagrania, Magnetic rec. 2013), Mazachigno, Rise Up – Colors of Peace (GB Music, Universal Music, 2013), Chiara Civello, Al Posto del Mondo (Intersuoni, 2012) Marea, Blue Andalusia (Barvin, 2012), Riro Maniscalco, Sketches of You (Itacalibrei, 2011), Papete Lounge Vol. 6 (Molto, Universal Music, 2011), Gabrielle Chiararo, Sensuale Elegance (Smoothnotes, 2010), Papete Lounge Vol. 5 (Molto, Universal Music,,2010), Gianni Marchetti, Il mio Piero Ciampi (Heristal, 2010), Papete Lounge Vol. 4 (Molto, Universal Music, 2009), Pivio e Aldo De Scalzi, Si può fare (Rhino, Warner Chappell Music, 2008), Fabio Lombardi, Sex in the City 2 (ConcertOne, 2008), Nicoletta della Corte, Le Chic et le Charme (Nelson Records, 2007), Nicola Piovani, Concha Bonita (Universo, 2005), Nicola Piovani, Matilde (Rai Trade, 2005) solo per citarne alcune.

    RICONOSCIMENTI.
    Nel 1997 riceve il premio Federico II di Svevia per il successo ottenuto dalla sua prima tourneè solistica canadese. Due menzioni d’onore, al concorso Migliori diplomati anno 2001 di Castrocaro Terme (FC) e al TIM 2004 (Trofeo Internazionale di Musica) a Parigi. Premio ETI 2005 con Concha Bonita di Alfredo Arias e Nicola Piovani. Premio SONORA 2007 come uno dei migliori concerti/spettacolo sulle colonne sonore. Premio OPERA IMAIE 2009 settore audiovisivo con lo spettacolo Luci e volti dal faro. Nomination all’Orpheus Award 2009 come miglior CD Italiano di fisarmonica jazz per il disco Mediterranean accordion live contenente composizioni dello stesso Lo Russo per quartetto d’archi e quartetto jazz con fisarmonica. Nomination all’Orpheus Award 2010 come miglior CD Italiano di World music per il disco World music contenente composizioni dello stesso Lo Russo per fisarmonica e live electronics. Nomination all’Orpheus Award 2011 come miglior CD Italiano di World music per il disco Dances from the world contenente composizioni dello stesso Lo Russo per fisarmonica e violino. Premio Immagine Latina 2011 per la sua attività artistica in ambito internazionale. Premio Speciale Cultura Albatros 2012 per la sua attività artistica in ambito internazionale.

    DIDATTICA.
    Docente al workshop sull’ecletticità della fisarmonica durante il festival internazionale Veneto Jazz (ed. 2000), dei corsi di alto perfezionamento all’Accademia Musicale del Vallo di Diano, Salerno (dal 2011), è presidente dell’Associazione Culturale Musicale Marco Lo Russo Music Center di Sermoneta (LT) centro ufficiale per il LAZIO – Roland VAccordion che promuove eventi, concerti e formazione musicale.
    Tiene incontri, seminari, masterclass, lezioni concerto e master di perfezionamento presso numerose istituzioni e atenei italiani e all’estero, tra cui l’Accademia Musicale Internazionale in Roma, l’Università degli studi di Roma TRE, l’Orchestra Escuela de Puerto Vallarta, Jalisco, Messico (patrocinata e sostenuta dal compositore Michael Nyman) e nell’ambito di altre prestigiose fondazioni italiane.
    Già docente presso diversi Conservatori Statali di Musica italiani di: fisarmonica, teoria musicale di base, tecniche di scrittura, composizione e arrangiamento jazz per diverse ensemble, informatica musicale e lettura musicale e intonazione cantata.
    Attualmente Marco Lo Russo è docente in organico presso il Conservatorio Statale di Musica “Antonio Scontrino” di Trapani.
    Marco Lo Russo suona strumenti Armando Bugari Castelfidardo, Ancona.