Pupi Avati – Mag 2010

Caro Lo Russo,
ho ascoltato con interesse i tuoi due CD in cui dimostri una padronanza assoluta del tuo strumento, usandolo in maniera suadente, senza risparmiarti, cercando di trovare nuove musicalità e commistioni tra generi musicali. Nella world music mi pare che tu abbia compiuto un passo avanti dimostrandoti estremamente duttile e quindi probabilmente adatto alla composizione e all’esecuzione di colonne sonore.

Collaborando da oltre trent’anni con Riz Ortolani mi è difficile immaginare un adulterio.

Mi rallegro con te salutandoti con amicizia

Pupi Avati

Pupi Avati: Caro Marco Lo Russo, ho ascoltato con interesse i tuoi due CD in cui dimostri una padronanza assoluta del tuo strumento, usandolo in maniera suadente, senza risparmiarti, cercando di trovare nuove musicalità e commistioni tra generi musicali. Nella world music mi pare che tu abbia compiuto un passo avanti dimostrandoti estremamente duttile e quindi probabilmente adatto alla composizione e all'esecuzione di colonne sonore. Collaborando da oltre trent'anni con Riz Ortolani mi è difficile immaginare un adulterio. Mi rallegro con te salutandoti con amicizia

Pupi Avati a Marco Lo Russo